Questo sito è accessibile da tutti i browser, alcune funzionalità saranno visibili sono con i browser che rispettano gli standard definiti dal W3C. Buona navigazione
ENEA CENTRO RICERCHE BOLOGNA
Agenzia Nazionale per le Nuove tecnologie, l’Energia e lo Sviluppo economico sostenibile


Vi trovate in: HOME - Attività - Prevenzione Rischi Naturali e Mitigazione Effetti - Ricerca, sviluppo e applicazione di tecnologie antisismiche innovative

RICERCA, SVILUPPO E APPLICAZIONE DI TECNOLOGIE ANTISISMICHE INNOVATIVE

Queste attività sono rivolte a due settori principali: edifici civili (impianti industriali ponti) e patrimonio storico, artistico e monumentale.

I principali progetti in corso sono:

INDEPTH (Development of INnovative DEvices for Seismic Protection of PeTrocHemical Facilities), coordinato da ENEL.HYDRO, ha lo scopo di sviluppare sistemi innovativi per la protezione sismica degli impianti petrolchimici.

VAST-IMAGE (Development of VAriable STIffness Seismic Isolators and Vibration Mitigation Dampers Based on MAGnetically Controlled Elastomer), coordinato da Maurer Söhne (Monaco, Germania), riguarda lo sviluppo di isolatori sismici per edifici in elastomero a controllo magnetico anche per sismi di intensità minore.

PROSEESM, progetto di ricerca e formazione MIUR-PARNASO, coordinato dall'Impresa di restauro Pouchain, con la partecipazione di ENEA, ENEL.HYDRO, Università di Roma La Sapienza, di Perugia e della Basilicata per il restauro antisismico di edifici storico-monumentali danneggiati dal terremoto Marche-Umbria 1997, mediante l'applicazione di tecnologie innovative integrate e messa a punto di metodologie di confronto.

ART-IN-SAFE, progetto coordinato dall'ENEA con la partecipazione delle Università della Basilicata e di Napoli Federico II, dell'Impresa Filippucci di Matera, della TIS Industriale di Roma e dei laboratori di ricerca di Mosca e San Pietroburgo, per la ricerca e l'applicazione di tecniche innovative finalizzate alla protezione delle opere d'arte da eventi catastrofici.

Regione Marche-ENEA per Mevale di Visso (Macerata), realizzazione dello studio di fattibilità per l'utilizzo dell'isolamento sismico per la ricostruzione in sito e con materiali originari del suddetto borgo medievale, distrutto dal terremoto Marche-Umbria del 1997.

Barca Romana di Ercolano vista orizzontaleBarca Romana di Ercolano - Sistema di supporto e di isolamento sismico 3D, realizzato dall'ENEA

Soprintendenza Archeologica di Pompei. Nell'ambito del restauro complessivo e della musealizzazione della Barca Romana di Ercolano, l'intervento ENEA riguarda la realizzazione del sistema di supporto e del sistema di isolamento sismico nelle due direzioni orizzontali e nella direzione verticale (3D), utilizzando i dispositivi prototipici realizzati nell'ambito del progetto europeo SPACE, sempre a partecipazione ENEA.

Terremoti del Molise e San Giuliano di Puglia. Per i terremoti avvenuti in Molise e in Puglia, l'ENEA ha svolto campagne diagnostiche e conoscitive, al fine di individuare i più corretti interventi di adeguamento sismico, di messa in sicurezza dei fabbricati pericolosi, oltre a mantenere un rapporto costante con le istituzioni locali e regionali e di informazione tecnico-scientifica.
Con l'Amministrazione Comunale di San Giuliano di Puglia ha recentemente siglato un protocollo d'intesa per il supporto al Comune nella ricostruzione, rivolto principalmente alla ricostruzione degli edifici abbattuti con la tecnica dell'isolamento sismico, all'adeguamento/miglioramento sismico con tecniche avanzate delle unità immobiliari non demolite, al restauro e recupero del centro storico.

Con la Provincia di Campobasso è stato avviato un progetto preliminare inerente l'adeguamento sismico con tecniche avanzate del Liceo Scientifico Romita di Campobasso, realizzazione pilota a livello regionale. L'attività, coordinata dall'ENEA, vede la partecipazione dell'ENEL.HYDRO, delle Università della Basilicata e di Trieste.

 



| Accesskey | Guida al sito | BOBBY AAA | HTML 4.01 | CSS 2.0
© 2004 ENEA